La conservazione del digitale: una collana, un progetto. La pubblicazione di EAD

Vittoria Tola, Giovanni Michetti

Abstract


Nell’epoca  del  digitale  il  nodo  della  conservazione a lungo termine delle memorie assume una centralità e un’urgenza ancora non sufficientemente compresa sia per le questioni di principio e di metodo che le riguardano  tra  cui  il  problema  dell’autenticità  dei materiali,  le  garanzie  di  accessibilità,  il  nodo dei diritti, i luoghi e gli attori del processo conservativo,  sia  per  le  esigenze  innovative  in ambito di ricerca, di collaborazioni strategiche e di finanziamenti che essa presuppone.
Per le strutture dei beni culturali che hanno il compito  fondamentale  della  custodia  della memoria  nazionale,  in  particolare  biblioteche e archivi, si tratta di un tema centrale che ha bisogno di una discussione e di un confronto continui tra professionalità e discipline diverse e tra i diversi ambiti della ricerca e della riflessione istituzionale.
Proprio al fine di assicurare materiale di analisi e confronto, di sollecitare dibattito e far circolare  in  ambienti  più  ampi  esigenze  e  problematiche  comuni  sulla  conservazione  a  lungo termine, l’Istituto centrale per il catalogo unico e per le informazioni bibliografiche e l’Istituto di studi per la tutela dei beni archivistici e librari dell’università di Urbino, in collaborazione con la Direzione generale per i beni librari e
gli  istituti  archivistici  del  MiBAC,  hanno  dato vita alla collana «La conservazione del digitale» che ha pubblicato il terzo volume della collana stessa: Encoded Archival Description Tag
Library  -  Descrizione  Archivistica  codificata  o Dizionario dei Marcatori.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.