Google Books e il patrimonio librario italiano

Maria Antonia Fontana, Pierantonio Metelli

Abstract


La proposta recentemente avanzata da Google per realizzare un accordo con le più importanti biblioteche europee, biblioteche nazionali ovviamente in testa, per la digitalizzazione del loro patrimonio librario e la sua successiva accessibilità attraverso il servizio Google Books, ha prodotto un largo dibattito, che, oltre alle sedi più propriamente istituzionali, ha investito anche le pagine dei grandi quotidiani  nazionali.  Questo  è  un  segno  della  rilevanza  del  fatto. Vi  sono  due  temi fondamentali  che  hanno  portato  al  centro  dell’attenzione  dei  media  il  mondo delle  biblioteche,  abitualmente  ignorato  o  preso  in  considerazione  solo  per  le problematiche  connesse  alle  limitazioni  della  erogazione  dei  servizi  all’utenza  a causa della carenza di risorse disponibili. In primo luogo la considerazione che se tale progetto fosse concretamente realizzato si darebbe finalmente risposta, indipendentemente da chi e perché fornisce il servizio, a quella richiesta di immediata fruizione di contenuti digitali di cui l’era della rete e le politiche bibliotecarie stesse hanno suscitato l’aspettativa senza peraltro riuscire poi a riempirla di contenuti.

Keyword


Google; Books; Italia

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.