Il censimento e l’analisi delle immagini della Commedia di Dante (sec. XIV-XV)

Gennaro Ferrante

Abstract


Il contributo propone una descrizione di Illuminated Dante Project e dei suoi prossimi sviluppi. In particolare, sottolinea come allo stato attuale il progetto dispone del più grande archivio al mondo di riproduzioni digitali ad alta risoluzione  di  manoscritti  danteschi,  presto  disponibile  online.  Inoltre,  rimarca l’importanza  della  convenzione  tra  l’Università  di  Napoli  “Federico  II”  e  il Mibact per il riuso gratuito del materiale proveniente dalle biblioteche statali, degli accordi bilaterali con biblioteche italiane e estere e della stretta cooperazione con l’ICCU e con i progetti di Manus OnLine e Internet Culturale.
Nella seconda parte, si sofferma sulla costituzione del database iconografico IDP integrato nel portale web del progetto, che offre categorie di analisi relative all’attribuzione, alla tipologia decorativa, alla tecnica di esecuzione e all’iconografia. Di quest’ultima si sottolinea la distinzione principale in soggetto e categoria, nonché lo sviluppo di un sistema di descrizione a più livelli del rapporto testo-immagine. Infine, accenna all’adozione di protocolli internazionali di interoperabilità web per le descrizioni dei manoscritti (TEI-P5) e per le immagini ad alta risoluzione (IIIF), quest’ultimo introdotto per la prima volta in un progetto italiano.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.